La varietà dei nostri uliveti

Oltre il 97% delle piante di olivo presenti nella valle del belice, sono della varietà Nocellara del Belice; cultivar di modesto sviluppo, con rametti a frutto penduli, autoincompatibile, con produttività costante, frutto grosso (5 – 8 grammi) di forma quasi sferica, polpa soda e croccante, colore verde intenso prima dell’invaiazione che in maturazione diventa rosso vinoso. La polpa rappresenta l’85% dell’intera drupa, la resa in olio si aggira intorno al 18-20%, la qualità è ottima; per questo motivo è considerata cultivar a duplice attitudine (olio-mensa). Questa varietà, predilige terreni freschi e sciolti, anche se riesce a dare produzioni soddisfacenti in condizioni non ottimali.

Il rimanente 3% di piante è rappresentato dalle cultivar Buscionetto, Giarraffa, Cerasuola o Palermitana. Il loro unico scopo è quello di impollinare la Nocellara del Belice, con esclusione della Cerasuola, dato che è androsterile.

La cultivar Buscionetto (Biancolilla di Caltabellotta) ha un vigore contenuto e la chioma espansa- la varietà parzialmente autocompatibile; produce ad anni alterni frutti la cui resa in olio è del 16-23%. La qualità dell’olio è buona, la conservabilità ottima; buona è la resistenza alle principali malattie. La plasticità di adattamento è notevole.

La cultivar Cerasuola (sin. Palermitana) è assurgente ed ha un vigore elevato. La pianta è androsterile, con produttività elevata. La resa in olio è superiore al 20%, la qualità è buona. La cultivar ha una buona plasticità di adattamento.

La cultivar Giarraffa ha un vigore medio e chioma assurgente. È parzialmente autoincompatibile, con una produttività media e costante negli anni. Il frutto è grosso, precoce nell’ingrossamento, utilizzato come oliva da tavola, sia in verde che in nero; la resa in olio è bassa (15-17%), la qualità discreta.

Storia

LE ORIGINI DI UNA PASSIONE

SCOPRI DI PIU`

Galleria

BELLEZZE DA AMMIRARE

SCOPRI DI PIU`

Ricette

TUTTO IL GUSTO DELLA SICILIA

SCOPRI DI PIU`

News

LE ULTIME NOTIZIE DAI CAMPI E DAGLI ORTI

LEGGI DI PIU`